palazzo_tartaglione_rumiz

Paolo Rumiz e i viandanti dell’Appia antica a Palazzo Tartaglione

Ricordo ancora quando mio marito me ne aveva parlato la prima volta… Eravamo in vacanza, in Irpinia, luogo che già di per sé ci predispone all’accoglienza di esperienze di conoscenza del territorio che durante l’anno solitamente non si ha il tempo di apprezzare a sufficienza. Fo’, guarda un po’ qui, mi ha detto, stanno facendo un’esperienza meravigliosa, ho ancora i brividi… Era un video del regista Scillitani, un’introduzione al racconto sul cammino a piedi di Paolo Rumiz lungo l’Appia antica che Repubblica ha pubblicato quotidianamente durante il mese di agosto.

Da quel giorno seguire l’esperienza del viaggio da Roma a Brindisi lungo la regina viarum è stato per noi un appuntamento fisso. Attraverso le parole di Paolo Rumiz, giornalista e scrittore, che ci ha abituati ad una scrittura che nasce da esperienze in cui il viaggio sembra parlare da sé, e i video di Alessandro Scillitani, regista ed autore, che ha firmato i documentari dal titolo “Il cammino dell’Appia antica” in uscita dal 5 settembre su Repubblica, abbiamo avuto l’occasione di rispolverare la nostra storia e rinnovare la nostra convinzione dell’importanza di lavorare affinché la nostra memoria non vada perduta.

Sul basolato dei tratti di via Appia ancora intatti, e su quelli distrutti o completamente cancellati, abbiamo condiviso quel sentirsi continuamente in bilico tra l’incantamento e lo sdegno che credo accomuni tutti noi Italiani. Sentimento che è stato espresso dai vari interventi delle persone che, numerose, hanno partecipato all’incontro Alla ricerca dell’Appia perduta tenutosi a Palazzo Tartaglione.

Ringrazio ancora tutti voi, che avete scelto di trascorrere una serata insieme a noi; ringrazio i nostri ospiti, Paolo Rumiz e Alessandro Scillitani, sperando che la discussione abbia contribuito alll’arricchimento della loro esperienza; ringrazio i nostri sponsor*, senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile!

* Cafeina EatCastello Ducale di CastelCampagnano; Axa Assicurazioni Caserta; ing. Alberto Abbate; Splash di Sparaco Pasquale; ItalTechnology.

Foto a cura di Ritratti Michelangelo Tartaglione

Hanno parlato di noi:

La RepubblicaIl MattinoFeltrinelli editoreNapoliTimeIl Gazzettino VesuvianoControluceCasertanewsCasertaFocusCaffè ProcopePupiaTvilCasertanoOndaWebTvLo SpeakerGazzetta di Napoli;  Noi Caserta; La Rampa di Napoli; Vanity HerEdizione CasertaMezzo Stampa; CasertaMusica.

Condividi

Potrebbe interessare anche

Lascia un Commento

Indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *